Notte

6 giugno 2012

Vorrei vive di notte.
Mi disturba il brusio poco dopo le prime tracce di luce,i vicini e i loro sciaquoni, le serrature che aprono e chiudono.
Mi disturbano gli studenti sul pulmman alle sette emmezzo del mattino, armati di telefonini cuffiette immobili nello sguardo e inesorabilmente destinati al vuoto della scuola.
Amo gli anziani che sul tram sorridono ai bambini, quelli che parlano da soli in pubblico, quelli che si strappano i peli dal naso nella fila alla posta, gli zingazi che suonano il flauto sui treni, quelli che barcollano su se stessi, chi non ti saluta perchè non ci riesce.
Amare è fatica. Vorrei poter vivere di notte.
Andarmene nella notte senza pena per le cose lasciate.

Una Risposta to “Notte”

  1. ally Says:

    Leggere questa semplice descrizione mi riporta a grandi riflessioni.
    Complimenti!
    A.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: