Strade laterali

16 luglio 2011

 logo bici4 

 

 

         

Quest’anno è la prima volta in tanti anni che ho paura del traffico, credo dipenda da questa inaspettata esperienza di felicità: il libro, il salone, il progetto, e poi … Tu. A questo punto non credo che al mio ritorno ti consegnerò questo diario. Nei pochi giorni in cui ci siamo conosciuti non era mai venuto fuori in maniera così esplicita, ci siamo sempre dati solo la mano per salutarci e due baci sulle guance quando ormai era chiaro che sarei partito.

 

Ogni volta che posso, imbocco una pista ciclabile, impensabile negli anni scorsi per un ciclo viaggiatore incazzato e determinato nel prendersi il suo pezzo di strada. Non mi fermavo mai, costringevo le auto a farlo. Cedevo spesso il passo ai corrieri, che poverini, fanno un lavoro infame, per gli altri ogni volta che potevo stabilivo io le regole.

 

Quest’anno no.

Mi rendo conto di come spesso la vita di un cicloturista sia appesa ad un filo. Basta poco, troppo poco per farsi del male o morire, e adesso che nella mia vita è entrato anche un pochino di felicità, morire lo troverei ingiusto. Ho anche un casco che non riesco a indossare, mi pare poco augurante.


 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: