Parole

27 marzo 2010

Con le parole non ci puoi litigare, o arrivano o non arrivano.
C’è uno spazio nel quale le parole si scaldano tra di loro, la A ci prova con la C che viene a sapere che prima ci aveva provato con la B. La S percepisce qualcosa, si allarma e per un periodo non rivolge parola al resto della famiglia. Poi un giorno qualsiasi la Q sfiora la S anoressica di parole, le sorride e per un attimo la famiglia sembra riunita. ln quell’attimo devi sperare di avere carta e penna a portata di mano per registrare il matrimonio.
E solo a quel punto hai una traccia su cui costruire un racconto,sempre che quella pettegola della L non deciida di raccontare tutto a C su A e B per incazzarsi come una bestia e coalizzarsi con l’anoressica S.
Ok ho segnato tutto sulla carta, adesso fate che cazzo volete

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: