Dal diario di viaggio

9 agosto 2008

 Padova martedì 22 agosto 2006       

 

 

   porta1                                                                SOLITETUDINI 
Nella panchina sulla sinistra, una ragazza grassottella si aggrappa al telefono.
Con le gambe raccolte si stropiccia i pollici dei piedi. Sorride al vuoto immaginando il suo lui o l’amica del cuore. La tariffa agevolata le fa arrossire i pollici dei piedi , a quest’ora non ci sono zanzare.
Deve abitare da queste parti perché¨ quando chiude il telefono il suo sguardo si fa anonimo, disinteressato.
Inforca la Graziella rossa, accenna un sguardo alla mia panchina e sparisce. Rieccola, l’interesse per la mia panchina sale , tre sguardi.
Non avrà altro da lei.
Venti minuti dopo sulla stessa panchina un signore dai capelli bianchi,con le mani tappezza di carezze una signora con i capelli tinti.
La tiene sulle ginocchia, lei dondola con in petto una quarta abbondante, lui pare esserle grato.
Padova non gradirebbe l’erezione di un cinquantenne consumata su una panchina pubblica.

Acquarello su carta comune. Titolo: Porta Le Spade

Realizzato nei bagni pubblici di Piazza Verdi Bologna

Annunci

15 Risposte to “Dal diario di viaggio”

  1. anderlet Says:

    Dipende dalla voglia. E tante volte in posti pubblici la cosa è più eccitante. A chi gradirebbe o no ma chi se ne frega.

  2. Deathshake Says:

    Ti ho sognato questa notte. Ci abbracciavamo forte e poi ti accorgevi di quanto io fossi cambiata e ci restavi malissimo.
    Ma tu eri in grande forma nel mio sogno, appuntito e tagliente come sempre. In che parte di mondo sei ora?

  3. analkoliker Says:

    Sono a bologna, dormo da circa sei settimane in un parco alla periferia, un bel posticino, diciamo che ho un bel’issimo parco ma mi manca la villa.
    Sto anche facendo alcune ore in una ccoperativa e tento con scarso successo di finire gli appunti del libro.Per il resto sono fondamentaqlmente sereno e soddisfatto, Agosto un po mi rompe il cazzo ma alla fine devo solo aspettare.Stanno accadendo cose interessanti ma te ne parlerò separatamente.
    Per quel che riguarda il tuo sogno diciamo che sono lusingato.Abbracciati? Bello, dolce carino. Ti riconoscerei in ogni caso.
    Un abbraccio Stefano

  4. Deathshake Says:

    Uhm.. io a settembre dovrei passare da quelle parti. Ti verrò a cercare.

  5. analkoliker Says:

    Bologana ti aspetta!!!

  6. biancabalena Says:

    L’avevo già letto, questo passaggio, e mi era piaciuto molto. Però, posso sbagliarmi, ma l’ultima frase era diversa. Era più poetica e chiudeva meglio il tutto. Dimmi che non me lo sono sognata. °_°

    un abbraccio
    sabrina

  7. analkoliker Says:

    Si l’avevi già letto ma il finale credo che sia lo stesso.

  8. ivyphoenix Says:

    già… due ragazzi giovani che si scambiano focose effusioni in un parco va bene, la stessa cosa ai cinquantenni è vietata.
    certo non è molto logico..

  9. soylu Says:

    magari è il conquantenne, non Padova, a non gradire…e che cazzo (per rimanere in tema)…sprecare così un’erezione!!!!!

  10. anonimo Says:

    Le erezioni non sono mai sprecate,anzi.
    Stefano

  11. biancabalena Says:

    Sì, hai ragione, non so perchè lo ricordavo diverso. Non nella sostanza ma nella forma. Forse è che l’impatto della prima lettura è sempre più forte di quello di una rilettura, semplicemente. La poesia c’è tutta, comunque.
    sabrina
    ps ma di chi è l’acquarello?

  12. analkoliker Says:

    L’acquarello è mio, dopo che mi hanno fottuto la macchina foto ho ripreso a dipingere.L’ho fatto nei bagni dove faccio il guardiano. poi ti racconterò

  13. biancabalena Says:

    Caspita, è bello! Sei un uomo dai molti talenti. 🙂
    Ti ho pensato in questi giorni. Sono stata in un posto che potrebbe piacerti. Però non puoi portarti la bici, a meno di portarla a spalle su per i boschi, o di portartela su con l’elicottero. Poi però non so proprio cosa potresti fartene, dato che in quel posto non ci sono strade…
    Incuriosito? 😉

  14. massitutor Says:

    Hey qua la cosa si fa piccante… signorine scusate, ma non distraetemi l’uomo: che lo aspettano fatiche pubbliche, culturali e forse istituzionali.

    Solo chi conosce i bagni pubblici può capire l’importanza di questo acquerello.

  15. Nottedolce Says:

    E perchè Padova non gradirebbe? Ha qualcosa a che vedere con l’età anagrafica o con il moralismo bacchettone?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: